Autospurgo Nomentana

Questa scheda è stata visualizzata 14 volte
Autospurgo Nomentana
User Rating: 5 (1 votes)

La legge ed i regolamenti, quindi, ritengono il conduttore obbligato al pulimento con Autospurgo Nomentana  in quanto la fogna attiene all’uso dell’abitazione e dei relativi impianti e quindi dei costi connessi all’uso è l’inquilino a doversi far carico che recita: «sono interamente a carico del conduttore, salvo patto contrario, le spese relative al servizio di pulizia, al funzionamento e all’ordinaria manutenzione dell’ascensore, alla fornitura dell’acqua, dell’energia elettrica, del riscaldamento e del condizionamento dell’aria, allo spurgo dei pozzi neri e delle latrine, nonché alla fornitura di altri servizi comuni  In presenza di contratti 3+2, nonché transitori e per studenti universitari, la risposta sta nell’allegato D al decreto 16 gennaio 2017. (provvedimento adottato dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, intitolato Criteri generali per la realizzazione degli accordi da definire in sede locale per la stipula dei contratti di locazione ad uso abitativo a canone concordato ai sensi dell’articolo 2, comma 3, della legge 9 dicembre 1998, n. 431, nonché  dei contratti di locazione transitori e dei contratti di locazione per studenti universitari, ai sensi dell’articolo 5, commi 1, 2 e 3 della stessa legge.) Ebbene, secondo l’Allegato D a tale atto è onere del conduttore provvedere alla spesa derivante da interventi di manutenzione ordinaria della rete di fognatura, compresa la disostruzione dei condotti e pozzetti  La legge ed i regolamenti, quindi, ritengono il conduttore obbligato, lo spurgo fogna attiene all’uso dell’abitazione e dei relativi impianti e quindi dei costi connessi all’uso è l’inquilino a doversi far carico.

Conclusione logica e pienamente condivisibile.  Il proprietario sarà tenuto a pagare i costi dello Autospurgo Nomentana solo in presenza di difetti dell’impianto  In tal caso l’intervento non sarebbe dovuto all’uso, ma al difetto che ingenera una problematica che, in condizioni di normalità, non vi sarebbe stata. In queste circostanza, ad avviso di chi scrive, la spesa spetta al locatore, chiaramente in presenza della dimostrazione della riconducibilità dell’ostruzione non al semplice uso, ma al difetto dell’impianto  Svolte queste considerazioni sulla scorta delle disposizioni legislative e regolamentari, nonché valutata l’incidenza dei difetti dell’impianto sui costi di spurgo fogna, è utile valutare il contenuto del contratto in relazione al costo per l’intervento in esame.

Anche se accade assai raramente che un contratto escluda il pagamento degli oneri accessori (leggasi spese condominiali), potrebbe avvenire che sia così. È questo il senso di quel “salvo patto contrario” inserito nell’art. 9.Ad ogni buon conto, pure le più recenti tabelle di ripartizione degli oneri condominiali tra proprietario e conduttore concludono nel senso indicato dalla legge considerando intervento ordinario quello finalizzato alla disostruzione dei condotti e pozzetti.

Il fatto che il conduttore debba pagare le spese di Autospurgo Nomentana non vuol dire che non abbia diritto a verificare la congruità della somma richiestagli, ed il terzo comma dell’art. 9 della legge n. 392/78, infatti, chiarisce che «prima di effettuare il pagamento il conduttore ha diritto di ottenere l’indicazione specifica delle spese di cui ai commi precedenti con la menzione dei criteri di ripartizione. Il conduttore ha inoltre diritto di prendere visione dei documenti giustificativi delle spese effettuate». l maggior corrispettivo contrattuale corrisposto a fronte di spese di ristrutturazione e derivante da un contenzioso chiusosi definitivamente con l’esecutore dei lavori rientra tra gli oneri che danno diritto alla detrazione Irpef del 50% di cui all’art. 16-bis del Tuir.

Tel: 0645548090

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*